fbpx
 

Come promuovere un ristorante su Facebook

Apri Facebook e sei bombardato da post sul cibo: pizze gourmet, dolci che sembrano opere d’arte, cocktail d’avanguardia ma anche semplici caffè. Il tutto come se non ci fosse un domani.
Oggi anche la peggio bettola del paesino sperduto investe del budget in Facebook ADS per sponsorizzare i suoi miglior piatti, ecco perché siamo costantemente bersagliati da “cose da magnà”!

Ma tra fare le cose e farle bene c’è differenza.
Quindi, se sei un ristorante in questo articolo troverai a cosa devi prestare attenzione se vuoi sponsorizzare la tua attività su Facebook.

Programma

Basta pubblicazioni selvagge!
Facebook sotto questo aspetto ci viene incontro e ci mette a disposizione la possibilità di programmare i post nei giorni e orari che vogliamo.
Per un ristorante può essere strategico pubblicare post negli orari vicino ai pasti principali, le persone sono più invogliate a cliccare sul cibo quando hanno fame!
Pubblicare una bella frittura alle 7.30 is no good!
Altro aspetto importante oltre l’orario è il giorno: cambia tipo di messaggio per i post del fine settimana dedicati a cena con amici o serate da coppia, rispetto a post infrasettimanali magari più indicati per pranzi veloci ed economici da fare coi colleghi di lavoro.

Geolocalizza

Il tuo locale ha una sede dove è localizzato, è inutile sparare ADS in tutta la regione, o peggio nazione. Delinea un raggio d’ampiezza (ragionevole) fin dove mandare le tue promozioni.

Lo so che il vostro ego è grande volete farvi conoscere da tutti ma il vostro obiettivo è riempire la sala, trovo inutile farvi vedere da un utente a Torino quando il vostro locale è a Roma.

Quindi qualsiasi ads che crei deve essere geolocalizzata.

Foto

Niente foto finte, fotografa solo quello che vendi!
Il cibo si mangia con gli occhi prima che con la bocca e far arrivare un cliente al tuo locale perché ha visto un piatto che poi non troverà nel menù è tragico!
Quindi prenditi il tuo tempo e scatta con cura i tuoi piatti più appetitosi.
Non esagerare nelle porzioni, farciture o altro perché gli utenti si aspetteranno di trovare esattamente quello che stai promuovendo, e rischieresti di deluderli con un’evidente pubblicità negativa.

Ricorda una recensione negativa vale più di 10 positive.

Trova il tuo target
Quando effettui campagne su Facebook ADS, hai la possibilità di targetizzare il tuo pubblico in base a deli interessi, questa impostazione può esserti utile soprattuto se hai un budget ristretto.
Crea post dedicati a un pubblico di nicchia come potrebbero essere vegani, vegetariani, celiaci e diversifica la tua promozione rispetto a quella degli altri ristoranti.

Fidelizza i fan

Dopo il tuo post sono venuti nel tuo ristorante, adesso penso che tu voglia che ritornino. Come?
Fidelizzandoli, crea dei vantaggi esclusivi per i tuoi fan.
Ben vengano le serate a tema, prenotazioni privilegiate, sconti e promozioni, piatti unici in determinati giorni. Le possibilità sono davvero tante, l’obiettivo è trovare una soluzione creativa che induca l’utente a seguire la tua pagina per essere sempre aggiornato e usufruire dei vantaggi che puoi offrire.

Utilizza Facebook Messenger

Sempre più utenti utilizzano Facebook Messenger per contattare direttamente il ristorante richiedendo informazioni o anche per prenotare direttamente. Per questo investire in pubblicità affinché l’utente contatti la pagina è particolarmente utile, soprattutto per creare un canale one to one e favorire un’interazione diretta.
Ma il vero vantaggio è che puoi utilizzare questo strumento anche come CRM, quindi come un canale in cui ricontattare il cliente e magari proporgli degli sconti speciali, oppure chiedergli una recensione da inserire nella tua pagina. L’importante è che si sente un privilegiato!

Monitora i risultati

Su questo punto arrivano sempre i problemi: conteggiare risultati offline derivanti da campagne online.

Come si fa a calcolare precisamente quanti coperti in più hai fatto grazie a un post sponsorizzato su Facebook?

Precisamente è impossibile però possiamo avere una stima abbastanza reale se prendiamo in considerazione le interazioni social come like, commenti, condivisioni, richieste di informazioni.
Oppure altra strategia da abbinare è implementare la gestione delle prenotazioni direttamente tramite Facebook, oppure un codice promozionale “Fan” che i clienti devono dichiarare all’ingresso del locale.

Ma non finisce qui, quando facciamo promozioni su Facebook andiamo a interagire con dei desideri latenti non manifesti, nel senso che stiamo mostrando le nostre promo a utenti che in quel momento non ci stanno cercando ma che nel momento opportuno magari potrebbero ricordarsi di noi e quindi poi convertire in una prenotazione, il tutto logicamente non è tracciabile.

Rimane un punto fondamentale: per quanto corrette, funzionali, ottimizzate, fantastiche possano essere le tue Facebook Ads, quello che farà la vera differenza sarà il cibo e il servizio che offrirai al cliente una volta nel tuo locale.